Intervista a Paolo Trenta sulla relazione medico-paziente